Pavillon ARTaud | Arte e didattica della multimedialità

John Cage


Lascia un commento

Anniversario John Cage

John Cage oggi avrebbe compiuto 102 anni.
È stato anzitutto musicista e compositore, ma anche scrittore, performer, pittore, un vero artista multimediale. Le voci a lui dedicate su Wikipedia e su Enciclopedia Treccani (quest’ultima con vari approfondimenti) presentano sinteticamente ma bene il suo lavoro, la sua poetica e le varie fasi della sua opera. Importanti per conoscere la figura del compositore americano, sono anche il sito e il blog ufficiali del John Cage Trust, istituzione non-profit «la cui missione è quella di raccogliere, organizzare, conservare, diffondere, e in generale ulteriormente il lavoro del compianto compositore americano John Cage.» Inoltre si può segnalare il sito John Cage in Italia, il cui proposito «è di costruire lentamente e pazientemente un solido riferimento per i passaggi di John Cage in Italia i quali, in un modo o nell’altro, hanno segnato il suolo di questo paese indelebilmente.»

«È considerato una delle personalità più rilevanti e significative del Novecento. La sua opera è centrale nell’evoluzione della musica contemporanea.» (Fonte: Wikipedia); sperimentale e innovatore, fin dal primo periodo della sua attività, è il suo approccio alla composizione musicale, contrassegnato da una volontà di contaminazione con la matematica e le arti visive, con le filosofie orientali e dal carattere aleatorio.  Continua a leggere

Copertina del libro "Il condottiero"


Lascia un commento

“Il Condottiero” di Georges Perec

In occasione del trentesimo anniversario della morte di Georges Perec (1936-1982), esce il suo primo romanzo compiuto, intitolato Il Condottiero, scritto tra la fine degli anni ’50 e i primi anni ’60, che si credeva perduto.

Pubblicato per la prima volta dalla casa editrice francese Seuil all’inizio di quest’anno, il libro arriva in Italia, edito da Voland, nella traduzione di Ernesto Ferrero e corredato da due saggi importanti, uno di Claude Burgelin, già presente nell’edizione francese e uno dello stesso Ferrero, scritto appositamente per questa uscita.  Continua a leggere