Pavillon ARTaud | Arte e didattica della multimedialità

La stazione Toledo della metropolitana di Napoli


Lascia un commento

La nuova stazione Toledo della Metropolitana di Napoli eletta la più bella d’Europa

Toledo è la nuova stazione della Linea 1 metropolitana di Napoli aperta al pubblico da lunedì 17 settembre. Prende il nome dalla via più centrale della città e entra a far parte del circuito delle “Stazioni dell’Arte” di Metronapoli.

Il progetto, che porta la firma dell’architetto catalano Oscar Tousquets Blanca, presenta gli interni con opere di William Kendridge, Bob Wilson e Achille Cevoli, sui temi della luce e del mare, con mosaici e installazioni.
Aperta da poche settimane, è stata selezionata dal quotidiano inglese Telegraph come la più bella stazione di metropolitana di tutta Europa.  Continua a leggere

Manetas mentre esegue i "Paintings"


Lascia un commento

La pittura immaginata. Miltos Manetas e i suoi “Blackberry Paintings” a Roma

In copertina:
Miltos Manetas mentre esegue un "Blackberry Painting"

“L’atmosfera era di magica esospensione, la sera del 22 novembre, negli spazi storici del Complesso Monumentale di Santo Spirito in Sassia (l’evento era il secondo della serie Spiritodue, progetto curato da Valentina Ciarallo). Miltos Manetas, artista di origine greca ma italiano d’adozione, ha stupito tutti con una mostra / performance di rara intensità. Il suo progetto Blackberry Paintings, che porta avanti dal 2010 – finora visibile solo online – ha trovato nella cornice antica e sacrale del complesso romano il setting ideale.”

Articolo su Artribune con foto e video
Blackberry Paintings sul sito di Miltos Manetas

Doping Thrower


Lascia un commento

“Doping Thrower”, un’installazione d’arte di Fabrica a Londra per promuovere la cultura dell’etica sportiva

Il 27 luglio 2012, presso la Galleria Dray Walk (la Old Truman Brewery) di Londra, Fabrica presenta “Doping Thrower”, un’installazione ideata ed eseguita dall’artista cubano Erik Ravelo.

La scultura, ispirata al Discobolo di Mirone, che è un simbolo della passione per i Giochi Olimpici e del culto della perfezione fisica umana, rappresenta un atleta completamente soffocato da centinaia di multicolori capsule, fiale, compresse e anche una flebo.  Continua a leggere